Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerimonia di apertura dei lavori dell’iniziativa della Cooperazione Italiana in Vietnam “Nuovo sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue della città di Tay Ninh”.

Si e’ tenuta il 29 novembre 2022 la cerimonia di apertura dei lavori dell’iniziativa della Cooperazione Italiana in Vietnam “Nuovo sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue della città di Tay Ninh”. Alla cerimonia d’inaugurazione, organizzata dal Comitato Popolare Provinciale di Tay Ninh e dal Comitato Popolare della Città di Tay Ninh, hanno partecipato l’Ambasciatore d’Italia, S. E. Antonio Alessandro, e la Direttrice della Sede Regionale di Hanoi dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Tiziana Fusco.

La cooperazione italiana in Vietnam supporta progetti bilaterali in settori quali ambiente e mitigazione dei rischi di disastri naturali, salute, tutela e gestione delle risorse idriche, drenaggio urbano, approvvigionamento idrico, e sostegno alle piccole e medie imprese, con finanziamenti in corso per un valore complessivo di oltre 110 milioni di euro co-finanziati dai governi italiano e vietnamita, con un
contributo italiano di circa 90 milioni di euro. Riconoscendo l’impatto sulla qualità della vita della popolazione del Vietnam, con benefici trasversali sugli altri settori di sviluppo, più della metà del totale dei fondi della cooperazione italiana nel paese sono destinati al settore dell’approvvigionamento idrico e del miglioramento delle infrastrutture igienico-sanitarie, comunemente chiamato settore WASH (water, sanitation and hygiene). L’investimento in questo settore ammonta a 66 milioni di euro totali, di cui 49 milioni di euro finanziati con fondi italiani.

L’Italia ha una grande esperienza nel settore WASH ed è impegnata a promuovere la rigenerazione dei territori in base ai principi di sostenibilità, inclusione e innovazione. Sono questi i temi principali della candidatura di Roma ad ospitare l’Esposizione Universale del 2030.

Il piano di risposta alla rapida urbanizzazione della provincia di Tay Ninh ha portato le autorità vietnamite ed italiane a riconoscere l’urgente necessità di gestire in maniera adeguata il drenaggio urbano ed il sistema di trattamento delle acque reflue, in un percorso di modernizzazione e potenziamento dei servizi di base ed infrastrutture della città di Tay Ninh.

Il progetto, finanziato dalla cooperazione italiana con un credito di aiuto di 9.700.000 euro, contribuirà a migliorare le condizioni di vita ed igienico sanitarie di circa 150.000 abitanti della città di Tay Ninh, riducendo la trasmissione di malattie infettive e mitigando l’impatto ambientale dovuto alla rapida crescita demografica che ha caratterizzato l’area urbana di Tay Ninh negli ultimi anni. L’avvio della costruzione dell’impianto di trattamento acque con capacità di 5000 m3/giorno, realizzato in collaborazione con il Consorzio Sideridraulic-HTC-OCI, sarà accompagnato dalla realizzazione della rete fognaria per cui è attualmente in fase di finalizzazione la selezione del costruttore. Con un totale di 21 km, la rete contribuirà a migliorare le condizioni di drenaggio urbano, raccogliendo
le acque in modo che possano essere opportunamente smaltite e mitigando i rischi di alluvione per la città.

L’avvio delle opere costituisce un successo della cooperazione fra Italia e Vietnam, grazie alla collaborazione del Comitato Popolare Provinciale di Tay Ninh, il Comitato Popolare della Città di Tay Ninh, la Project Management Unit della Città di Tay Ninh e vari dipartimenti della municipalità di Tay Ninh con l’Ambasciata di Italia ad Hanoi e la Sede Regionale di Hanoi dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Con la cerimonia di apertura, l’Italia rinnova il suo sostegno al Vietnam in un partenariato strategico per il raggiungimento degli obiettivi fissati nella Strategia di Sviluppo Socio-Economico (SEDS) 2021-2030 e la Strategia Nazionale per la Tutela dell’Ambiente (NSEP) fino al 2030.

Per maggiori informazioni: https://hanoi.aics.gov.it/en/news/2022/7578/