Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

XVI SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO

Come ogni anno il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale celebra in tutta la Rete diplomatico-consolare la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, per riaffermare l’importanza dell’italiano quale veicolo di cultura e motore di conoscenza e innovazione.

Il tema della XVI edizione e’ “L’italiano e la creativita’: marchi e costumi, moda e design“. Attorno a queste tematiche l’Ambasciata, in collaborazione con qualificati partner, ha previsto una serie di iniziative culturali e promozionali in modo da offrire al pubblico vietnamita e internazionale numerose opzioni per approfondire vari aspetti della nostra cultura attraverso la lingua e lo stile italiano.

Questo il calendario degli eventi previsti:

 

VIETNAM FASHION WEEK (29 settembre – 2 ottobre, VTV)

Nel corso della piu’ prestigiosa rassegna di moda del Vietnam organizzata dalla nota stilista Minh Hanh, attivo motore del Consiglio Italo-Vietnamita della Moda, 2 giovani stiliste italiane provenienti dallo IUAV di Venezia, Xhefri Londo e Anita Pierobon, presentano le loro creazioni di Prêt-à-porter e Haute couture. Un’occasione per valorizzare la creativita’ di giovani talenti nella promozione dei rapporti culturali e dell’eccellenza del marchio italiano nel campo della moda.

 

EU SCHOLARSHIPS INFO DAYS (1 ottobre, International Congress Center)

Nell’ambito di una giornata di orientamento promossa dalla Delegazione dell’Unione Europea in Vietnam, l’Ambasciata e Uni-Italia partecipano con uno stand dedicato all’offerta di borse di studio da parte delle Universita’ italiane, specialmente in campo tecnologico, design e moda.

 

FESTIVAL DELL’AO DAI (14 – 17 ottobre, Cittadella di Thang Long)

La collaborazione con il Consiglio Italo-Vietnamita della Moda, la stilista Minh Hanh e lo IUAV di Venezia si concretizza anche in un lavoro di gruppo volto a creare alcuni Ao Dai (abito tradizionale vietnamita) da parte degli studenti dello IUAV, che vengono poi realizzati da artisti locali e sfilano durante il Festival. Un ideale ponte fra l’Italia e il Vietnam teso a favorire una migliore conoscenza della tradizione vietnamita con un tocco di creativita’ italiana.

 

APERTURA UFFICIALE DELLA XVI SETTIMANA DELLA LINGUA (17 ottobre, Universita’ di Hanoi)

Come da tradizione, l’apertura ufficiale della Settimana della Lingua si tiene presso il Dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Hanoi alla presenza delle Ambasciatrici di Italia e Svizzera. Durante la cerimonia alcuni interventi incentrati sui temi della XVI Settimana consentono di chiarire il significato di questa celebrazione annuale e rinnovare l’interesse per lo studio dell’italiano.

Dopo la cerimonia viene inaugurata la fiera studentesca sulla cultura italiana, straordinaria occasione di apprendimento della nostra lingua attraverso attivita’ culturali.

Inoltre, anche quest’anno l’Accademia della Crusca, in collaborazione con la casa editrice Goware, ha realizzato un volume per celebrare il tema della Settimana, a cura di Paolo D’Achille e Giuseppe Patota.
È possibile scaricare gratuitamente il volume fino al 23 ottobre al link: http://www.goware-apps.com/litaliano-e-la-creativita-march…/  

Nel frattempo, il 17 e 18 ottobre a Firenze si tengono gli Stati Generali della Lingua Italiana nel Mondo, significativo evento al quale prendono parte il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, i Ministri degli Esteri e dell’Istruzione, il Presidente della Societa’ Dante Alighieri, il Sindaco di Firenze e la Presidente della RAI. Si tratta di un’occasione strategica per approfondire le nuove sfide in materia di promozione linguistica. I gruppi di lavoro elaboreranno gli obiettivi operativi del prossimo biennio. 

Con l’occasione viene lanciato il nuovo portale della lingua italiana (www.linguaitaliana.esteri.it), che costituira’ il canale di accesso unico a tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla promozione e l’insegnamento della lingua italiana all’estero.

 

INAUGURAZIONE DEI CORSI DI LINGUA ITALIANA (18 ottobre, Casa Italia)

I temi della XVI Settimana sono al centro anche dei nuovi corsi di lingua italiana organizzati dall’Ambasciata e realizzati da Uni-Italia presso Casa Italia, centro di promozione dell’eccellenza italiana nel campo della cultura e dell’imprenditoria.

Una ghiotta opportunita’ per quanti intendono avvicinarsi allo studio della lingua italiana che consentira’, grazie all’insegnamento di qualificati docenti e sotto la costante supervisione dell’Ambasciata, di raggiungere il livello B1 partendo da A1 seguendo un divertente percorso di approfondimento lungo le principali direttrici della cultura italiana. Per maggiori informazioni e’ possibile scrivere un’email al seguente indirizzo: vietnam@uni-italia.it 

 

CONFERENZE TEMATICHE (19 ottobre, Universita’ di Hanoi)

Alla creativita’ italiana sono improntati gli interventi dei qualificati relatori che intervengono alla conferenza presso l’Universita’ di Hanoi.

Il Cav. Giacomo Valentini, Presidente di “Orobianco”, affronta il tema della creativita’ italiana analizzandolo dalla prospettiva imprenditoriale; il Prof. Fausto Pugnaloni, Universita’ Politecnica delle Marche, illustra come la creativita’ italiana abbia consentito una vasta opera di studio, analisi e conservazione del prezioso patrimonio culturale Cham nel Vietnam centrale; il Prof. Davide Delfino, Universita’ di Perugia, sposta l’analisi sul delicato campo della medicina, altro settore di eccellenza italiana.

 

EUROPEAN LANGUAGES DAY (29 ottobre, Goethe Institut)

Al 4o posto fra le lingue piu’ studiate al mondo, l’italiano anche quest’anno ha il suo posto all’interno delle celebrazioni dello European Languages Day, rassegna annuale promossa dal gruppo informale EUNIC, che ha lo scopo di sottolineare l’importanza del multilinguismo quale strumento per rafforzare le relazioni culturali fra i popoli.

 

HANOI INTERNATIONAL FILM FESTIVAL (1-5 novembre)

Il cinema e’ senz’altro una delle piu’ conosciute espressioni culturali italiane all’estero e simbolo della creativita’ che caratterizza il genio italiano. Per questo motivo l’Italia partecipa come ospite d’onore al 4o Festival Internazionale del Cinema di Hanoi con la proiezione di 5 pellicole: “Miracolo a Milano”, “Rocco e i suoi fratelli”, “Io, loro e Lara”, “Viaggio in Italia”, “Caterina va in citta’”.

Al nostro Paese e’ stato riservato il grande onore di poter organizzare una proiezione in esterna, preceduta da una sfilata di moda organizzata da Riccardo Bianco Levrin, stilista operante in Vietnam da molti anni. L’evento si e’ tenuto nella Piazza Ly Thai To e ha attirato centinaia di spettatori.

 

30o ANNIVERSARIO DELL’ASSOCIAZIONE DI AMICIZIA ITALIA-VIETNAM (10 novembre, VUFO e Casa Italia)

Da 30 anni l’Associazione di Amicizia Italia-Vietnam realizza significativi eventi culturali per la promozione delle relazioni bilaterali.

Oltre ad una cerimonia commemorativa, si e’ tenuta una tavola rotonda incentrata proprio sui temi della XVI Settimana e sulle nuove opportunita’ di crescita dei rapporti Roma-Hanoi. Una divertente manifestazione culturale incentrata sul cibo e sulla musica ha concluso le celebrazioni di questo importante anniversario.

 

VIETNAM EYE (14 novembre, Casa Italia)

La creativita’ artistica vietnamita insieme all’eccellenza italiana nel campo dell’editoria: questo il connubio alle origini del progetto “Vietnam Eye”, promosso dalla galleria Saatchi di Londra in collaborazione con Skira e AIA. Le opere di circa 70 giovani talenti vietnamiti vengono esposte a Casa Italia e sono al centro di un catalogo dedicato.

 

ITALIAN DAYS ON HIGHER EDUCATION (20 novembre, Casa Italia)

Dopo il successo dell’edizione dello scorso marzo, l’Ambasciata e Uni-Italia organizzano una nuova fiera delle universita’ italiane volta a promuovere l’offerta didattica soprattutto in campo economico, ingegneristico, design e moda. Un’utile occasione per gli studenti vietnamiti che desiderano scoprire le opportunita’ di studio nel nostro Paese sia in un’ottica di cooperazione culturale che di sviluppo delle competenze professionali.