Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

IL LANCIO DEL RAPPORTO “Vietnam 2035. Toward Prosperity, Creativity, Equity and Democracy” AL CENTRO DI UN EVENTO DEDICATO ALLE TEMATICHE DI GENERE PRESSO LA RESIDENZA DELL’AMBASCIATRICE PICCIONI.

Il RAPPORTO, “Vietnam 2035. Toward Prosperity, Creativity, Equity and Democracy” (consultabile al link: https://openknowledge.worldbank.org/handle/10986/23724), segna un’importante collaborazione, la prima di questo genere, del team World Bank con i rappresentanti del Governo e dei centri di ricerca del Paese oggetto di esame.
Il rapporto da’ testimonianza delle ambizioni di un Paese che, forte dei positivi risultati colti nei trent’anni del Doi Moi, guarda al futuro, con l’obiettivo di trasformarsi entro il 2035 in un’economia di mercato “prospera, equa e democratica”.
Su iniziativa dell’Ambasciata, il rapporto e’ stato oggetto di un evento di approfondimento delle tematiche di genere trattate nel Rapporto, rivolto a un pubblico interamente femminile tra le quali figure di vertice come la Senior Advisor del Segretariato dell’APEC, il Segretario Generale della Camera dell’Industria e del Commercio del Vietnam (VCCI), le 2 presidenti dell’Associazione delle Donne Imprenditrici di Hanoi e Ho Chi Minh City, oltre alle componenti dell’intero corpo diplomatico femminile e ai Capi delle Agenzie UN in Vietnam. La questione di genere si conferma tema trasversale del dibattito socio-economico vietnamita, ormai al centro delle analisi dei principali e piu’ recenti documenti di orientamento sullo sviluppo del Vietnam, pure menzionati nel corso dell’incontro a latere del Rapporto 2035, quali quello sull’empowerment femminile del VCCI e quello sullo Sviluppo Umano Nazionale dell’agenzia ONU UNDP.